Case Study

Dai cercapersone alle radio portatili DMR Atex

Settore
Industria chimico-farmaceutica

Il partner

Azienda che opera nel settore delle telecomunicazioni con esperienza tecnica trentennale nella progettazione ed installazione di soluzioni per grandi enti, società pubbliche e private. Negli ultimi anni si è rivolta anche a mercati paralleli come il settore industriale e quello chimico-farmaceutico.

Il cliente finale

Azienda produttrice di penicilline anti-infettive sterili ed orali, con particolare specializzazione nella formulazione oncologica, orale e sterile. Lo stabilimento è situato in provincia di Latina, una zona caratterizzata da una forte concentrazione di aziende chimiche e chimico farmaceutiche.

Stabilimento aziendale

Esigenza del cliente finale

Sostituzione del parco di sistemi cercapersone PHILIPS, in particolar modo sostituire la tecnologia cercapersone utilizzata dal cliente in area ATEX. Si è valutata anche l’opportunità di ottenere servizi aggiuntivi rispetto a quanto in uso con il precedente sistema cercapersone.

Tecnologia proposta

Per sostituire il sistema esistente si sono proposte tecnologie radio utilizzabili sia come sistemi cercapersone sia per la gestione di messaggi di allarme e telecontrollo.
In sinergia con il cliente sono state organizzate giornate di studio; visite e demo-day con il partner per offrire la possibilità all’end-user di toccare con mano le potenzialità del sistema proposto (Capacity Plus con radio DMR integrato in centrale operativa).

Radio Motorola DP4801 Ex

Inizialmente si è offerta una tecnologia TETRA che si è rivelata troppo costosa ed onerosa in termini di implementazione.
La soluzione scelta utilizza la tecnologia MOTOTRBO a standard DMR con l’impiego di terminali ATEX DP4801, su infrastruttura Capacity Plus DMR Motorola. Il sistema di controllo è stato basato su una centrale operativa per la gestione del parco radio digitali Motorola e della telemetria.

Il sistema di telecontrollo è stato realizzato con un software per interfacciare i dispositivi di comunicazione MOXA (schede input/output per l’acquisizione dati) che si integrano con un applicativo di gestione degli allarmi sulle radio PMR Motorola.

Il sistema si interfaccia con il software applicativo della centrale operativa per gestire la messaggistica degli operatori sia su rete radio DMR che tramite SMS ed e-mail, rilevando con una logica di priorità gli allarmi di impianto che si generano durante la giornata.

Il sistema dialoga con il software della centrale operativa per gestire il controllo di eventi tramite schede che operano via rete LAN per il controllo degli stati logici di elementi esterni al sistema. Si possono rilevare eventi caratterizzati da variazioni di uno stato logico (variazione di una tensione elettrica in ingresso ad un dispositivo oppure apertura/chiusura di un contatto), ad esempio allarmi, emergenze, eventi di processo di lavorazioni.

Gli eventi e l’invio, con controllo del corretto recapito a buon fine, del messaggio di testo (o meno) vengono registrati e memorizzati, dunque sono poi consultabili ed analizzabili successivamente, anche a distanza di tempo. Tali prestazioni sono utilizzabili sia per il semplice controllo di eventi di processo di lavorazioni, sia per la gestione di eventi di allarme incendio, intrusione ecc. con la versatilità di programmare diversi livelli di priorità e modalità nell’invio degli avvisi.

Se il rilevamento deve essere effettuato in un luogo dove la rete LAN o una alimentazione elettrica non sono disponibili o non è conveniente portarli, è possibile il rilevamento con un terminale radio, anche alimentato da un piccolissimo pannello solare.

Valore per il partner

Il partner si è proposto ai clienti finali del settore chimico farmaceutico incrementando la propria quota di mercato. La collaborazione con il distributore ha permesso di individuare la soluzione più adeguata alle esigenze del cliente.

Valore per il cliente finale

Con questa tecnologia è stato risolto il problema delle funzionalità di cercapersone aggiungendo la comunicazione in fonia per consentire una comunicazione più rapida con gli operatori, oltre ad integrare l’invio di messaggi di controllo e telemetria per avvisare gli operatori sullo stato degli allarmi d’impianto con una gestione prioritaria degli eventi.

Questa soluzione ha il vantaggio che quando si desidera condividere informazioni o si deve localizzare la posizione delle specifiche squadre, è possibile accedere a tutte le applicazioni da un solo dispositivo.

L’impiego di queste tecnologie ha migliorato la comunicazione interna offrendo il servizio di fonia ed aumentato il grado di sicurezza del lavoratore mediante la radiolocalizzazione ed un’ampia copertura degli operatori dislocati nelle diverse aree dello stabilimento.

Centrale operativa

Il sistema è stato integrato con una centrale operativa, per soluzioni con radio digitali Motorola, per individuare la localizzazione dei terminali radio ricetrasmittenti ATEX con impiego in ambiente a sicurezza intrinseca. Associando la radiolocalizzazione alle diverse opzioni programmabili d’invio delle chiamate e dei messaggi d’emergenza verso la centrale operativa e verso gli altri terminali radio, si ha un risparmio in termini di tempo e diventa più semplice prestare soccorso a chi si dovesse trovare in difficoltà, in quanto anche se la persona non è cosciente o non conosce esattamente dove si trova, la centrale operativa ha sempre immediata evidenza della posizione del terminale.

Sviluppi futuri

L’applicazione è inoltre integrabile per una potenziale espansione, con interconnessione telefonica su centralino aziendale, al fine di poter ricevere ed effettuare chiamate telefoniche su numeri telefonici dedicati.
Nel lungo termine si potranno sostituire gradualmente con radio ricetrasmittenti digitali anche le radio analogiche impiegate attualmente da circa 100 dipendenti tecnici, che seguono la produzione nello stabilimento.

Riepilogo del sistema proposto
  • Impianto radio ricetrasmittente mobile professionale basato su Capacity Plus Motorola con 2 slot radio
  • 7 radio portatili DMR impiegate in ambiente ATEX
  • 9 radio portatili DMR per utilizzo in zone non a sicurezza intrinseca
  • Funzione integrata “uomo a terra” e “lavoratore solo” permette l’invio di un’allerta istantaneo in caso di incidente
  • Localizzazione con ricevitore GPS integrato
  • Schede input/output Moxa per l’acquisizione dei dati